Da zero a mille in poche ore: ecco i corsi per adulti con videoanalisi inclusa

Come si può facilmente evincere, Dragonet non è soltanto l’ideale per chi vuole allenarsi con comodità in casa oppure portare con sé una rivoluzionaria macchina con cui migliorare il proprio tennis ovunque si voglia, ma anche uno strumento utile e innovativo per ogni club. Dragonet non è nemica dei maestri di tennis: anzi, è un valido supporto oltre che fonte di guadagno. La nostra macchina in un club può creare infinite opportunità! Il progetto di stage per adulti con videoanalisi è una delle idee che stiamo portando avanti a livello nazionale e che intendiamo rendere un format ed esportare a livello internazionale.

Obiettivo

L’obiettivo di tali stage è quello di unire due tecnologie all’avanguardia, Dragonet e la videoanalisi, allo scopo di ottenere un risultato immediato e duraturo nel tempo: immediato perché, grazie alla videoanalisi e alla precisione con cui viene lanciata la palla da Dragonet, è possibile individuare facilmente i punti critici del giocatore (senza la presenza di fattori esterni che potrebbero facilmente mascherarne alcuni); duraturo grazie alla quantità di colpi ripetuti in un lasso di tempo concentrato (si basti pensare che con Dragonet in 10 minuti si riescono a colpire fino a 300 palle).

Format

L’idea di base è quella di organizzare un circuito di stage, mirati al miglioramento di un colpo specifico ad ogni appuntamento. Il format è pensato per durare circa 6 ore per gruppo, con gruppi formati da 8 a 12 persone, il tutto su due campi. In un campo sono presenti quattro macchine Dragonet con due maestri dove svolgere esercizi mirati. Nell’altro campo è presente un maestro che effettua esercizi per poter trasportare in campo ciò che si è analizzato in precedenza con Dragonet.

Lo stage è diviso in due fasi:

  • Nella prima fase, si effettua la videoanalisi del colpo e quindi si vanno a studiare gli errori da correggere con un maestro specializzato. Questa prima presa di coscienza da parte dell’allievo viene consolidata da sessioni mirate del colpo con Dragonet. La nostra macchina permette di colpire fino a 30 palline al minuto e quindi ripetendo il colpo numerose volte è immediato il miglioramento. Per questa fase verranno utilizzate tre macchine (oltre quella dedicata alla videoanalisi), sulle quali posso essere studiati, insieme a maestri certificati, esercizi specifici e/o propriocettivi, circuiti di resistenza e velocità. Sul campo da tennis, infine, l’allievo mette in pratica le competenze appena acquisite relazionate allo spazio da gioco finale.

  • Nella seconda fase, si va ad effettuare una seconda videoanalisi che permette di fare il punto della situazione, capire i risultati ottenuti e prendere atto delle ulteriori migliorie da fare. Viene di nuovo ripetuto il circuito sulle restanti tre macchine alternate al colpo in campo con l’obiettivo di consolidare le nuove competenze acquisite.

Risultati

Alla fine di ogni stage ogni giocatore avrà effettuato:

  • Due videoanalisi, una iniziale ed una finale, esaminate e comparate da un maestro specializzato;

  • Avrà trascorso almeno 40 minuti individualmente con macchina per una media di 1.100 palline colpite. Ad esse vanno aggiunti 1 ora e mezzo di esercizi mirati con le altre tre macchine, per un totale di 3.000 palline, in media colpite e circa altre 500 palle colpite negli esercizi in campo;

  • Confronto con il campo da tennis e quindi il traslare sul campo da gioco delle nozioni acquisite durante le sessioni di videoanalisi.

Guadagni

Il costo di partecipazione per singola giornata, come descritta sopra, è di 60€ a persona. Con un gruppo di 12 persone si incasserebbero 720€ in mezza giornata (ipoteticamente 9-13). I corsi da noi organizzati prevedono tre gruppi (sabato mattina, sabato pomeriggio, domenica mattina) e si tengono per 4/5 settimane di fila, in cui si tratta un tipo di colpo o di argomento di volta in volta diverso. In questo modo è possibile incassare mediamente 2160€ per ogni weekend di lavoro. I costi da tenere a mente sono quelli del noleggio di due campi (per 10h il sabato e 5h la domenica) e dello staff. Si può quindi facilmente notare quanto sia immediato il recupero dell’investimento e di conseguenza il guadagno che la nostra macchina permette.

Impressioni

Abbiamo avuto la possibilità di svolgere due stage al circolo tennis “Partenope” a Napoli nel luglio 2019 e le impressioni dei partecipanti sono state entusiastiche. Questa la reazione a caldo di Viktoriya, una delle ragazze che ha avuto modo di prendere parte a questa innovativa sessione di allenamento: “È stato sorprendentemente faticoso! L’intensità era davvero alta! Era tutto organizzato in maniera sistematica: prima si utilizzava Dragonet per colpire soltanto di diritto, poi palleggio con un altro partecipante allo stage e infine cesto con un maestro, per poi ripetere lo stesso esercizio ma su un colpo diverso. Dopo avere completato questi circuiti, la stanchezza era tanta: in venti minuti mi è sembrato di avere speso un’ora e mezza di un normale allenamento al circolo! Avere al mio fianco un maestro che correggesse i miei errori è stato una piacevole scoperta. Il maestro Gianluca Angelone mi ha aiutato a correggere errori di apertura e a migliorare i tempi d’impatto sulla palla. È stata una rivoluzione! Sono convinta di aver già migliorato la mia tecnica! Credo che l’utilizzo di Dragonet nell’ambito di una scuola tennis sia il migliore possibile: è uno strumento utilissimo che mi ha aiutata a capire i miei punti deboli e mi ha permesso di lavorarci su, correggendoli. Durante uno stage come quello a cui ho appena partecipato, la macchina svolge il compito pratico, mentre il maestro si dedica al lavoro tecnico di analisi e correzione degli errori”.

Contattaci